You are currently viewing Affinità Mentale
Image by @lavelydrawings

Affinità Mentale

Girovagando, ci incontriamo per caso,
non è la prima volta che ti vedo,
e pensare che ti avevo
per tutto questo tempo
proprio sotto al mio naso.

Leggi un libro, sei assorta,
ti vorrei parlare, sembri una tipa singolare,
amo quella tua espressione particolare,
ma non so bene come fare,
non ti vorrei disturbare, sai,
certe volte sono un po timido.

A un certo punto,
ti accorgi che ti sto fissando,
alzi lo sguardo e quando mi sorridi,
i miei dubbi si vanno dileguando,
allora attacco bottone,
cominciamo a parlare
del libro, del più e del meno;
sembra di frequentarci
da un anno intero.

Più ci conosciamo, e più ci scopriamo,
mettiamo a nudo i nostri difetti,
siamo senza preconcetti;
ma la nostra attrazione
va al di là dell’apparenza,
non c’è gioco di seduzione,
siamo persone create
per una profonda comprensione.

Ci raccontiamo,
dei nostri trascorsi,
gli errori dei nostri percorsi:
le scelte sbagliate,
le persone lasciate,
e dopo tutto questo
come ci hanno cambiati
come ci hanno maturati;
tra noi c’è subito simpatia,
siamo in perfetta sintonia.

Non abbiamo molti gusti,
ne molti interessi in comune
ma sono nelle nostre idee,
nei valori, quello in cui crediamo,
che profondamente ci intendiamo;
ad ogni parola maggiormente ci riflettiamo,
ad ogni frase perdutamente ci innamoriamo.

Questo incontro
porterà nelle nostre vite
un perenne mutamento,
un inestinguibile sconvolgimento,
è l’inizio di un immortale sentimento;
non siamo anime gemelle,
non era scritto nelle stelle,
ma ora ho capito,
che non esiste quella perfetta,
è inutile aspettare,
ma neanche avere fretta,
bisogna solo incontrare
la persona giusta
al momento giusto.

Bisogna piacersi è vero,
ma per stare bene insieme,
la scintilla deve scattare,
quello che conta è avere
affinità elettiva, spirituale
ciò che conta è avere…

Affinità Mentale

«Gli altri uomini vedono in te una bellezza che dileguerà più veloce dei loro anni. Ma io vedo in te una bellezza che non svanirà, e nell’autunno dei tuoi giorni quella bellezza non avrà timore di guardarsi nello specchio, e non ne riceverà offesa. Solo io amo in te ciò che non si vede».
Khalil Gibran