You are currently viewing Benvenuti nell’Antropocene

Benvenuti nell’Antropocene

Uomo degenerato, che organismo scellerato, dallo stesso creato viene rifiutato, da madre natura rigettato! ‎Il suo è un rapporto malato, dalla norma ha deviato, la sua natura ha rinnegato, il paradiso in terra ha devastato. Un precario equilibrio ha destabilizzato, l’ecosistema ha alterato.

Un mondo industrializzato, un mondo contaminato, dal petrolio derivato. Dai rifiuti inondato, dalle scorie contaminato, dagli agenti chimici avvelenato, dalla plastica soffocato…

Homo Sapiens per davvero?

Inquina e devasta lo stesso habitat da cui ottiene sostentamento 
senza il benché minimo pentimento… 
Come se non lo riguardasse, senza nessun risentimento!

Forse è un virus, un infestazione,  va inesorabilmente incontro all’estinzione.

Il Vil denaro è il suo unico padrone.

Vive seguendo l’onnipresente logica pecuniare, quella del profitto ad ogni costo, del tutto e subito, del guadagno facile, dal vantaggio garantito.

Senza minimamente pensare alle conseguenze, alla sfruttata gente, alle altre creature viventi, agli effetti collaterali, alle future generazioni, ai danni morali e materiali.

Genitori snaturati, figli condannati. 

Tutto questo in nome del progresso, ciò che conta è solo aver successo. Quel che importa non non sono per tutti liberta, giustizia e equità ma la cabrio, il brillocco e le apericene…

 Benvenuti nell’Antropocene

By Steve Cutts
By Steve Cutts